Granito ghiandone limbara

Ghiandone Limbara

Peso per unità di volume: Kg/m3 2.613
coefficiente di imbibizione: % 0,0029
Coefficiente di dilatazione lineare termica: mm/m°C 7,2 E-6
Carico di rottura a compressione: N/mm2 179,7
Carico di rottura a compressione dopo cicli di gelività: N/mm2 165,3
Carico di rottura a flessione: N/mm2 12,57
Modulo di classicità normale: N/mm2 50,766
Resistenza all'urto: J 4,99
Usura per attrito radente: mm 2,76
Microdurezza Knoop: N/mm2 6,039

Composizione chimica (%):

SiO2: 78,0 - Al2O3: 12,8 - Fe2O3: 1,9 - CaO: 1,5 - MgO: 0,52 - Na2O: 4,0 - K2O: 5,3 - TiO2: 0,18 - P2O5: 0,07 - P.F. : 0,57

   

Descrizione:

Il granito assicura la più alta performance di durevolezza e di resistenza complessiva tra i pochi lapidei ornamentali utilizzabili nei rivestimenti esterni di grandi opere (pannellizzazioni) e nella pavimentazione di superfici interne.
In questo tipo di applicazione il granito sardo è impiegato in tutto il mondo con all’attivo prestigiose opere rivestite e/o pavimentate.

Valutazione:

Il granito presenta ottime caratteristiche tecniche, non soggette ad alterazioni,e un elevato grado di compattezza. la pietra si presta a rifiniture bocciardate, fiammate o lucide. Usata per pavimentazioni e rivestimenti in climi freddi e umidi.