trachite in Sardegna

Trachite

Peso specifico: gr/cm3 1790 - 2550
Peso di volume: g/cm3 1,85 - 2,20
Coefficiente di imbibizione: % 0,1 - 0,2
Carico di rottura compressione: Kg/cm2 301 - 1319
Carico di rottura compressione dopo cicli di gelivita: Kg/cm2 168,7 - 1158,3
Resistenza all'urto (altezza di caduta): cm 29 - 70
Usura per attrito radente (250 giri): mm 6,49
Usura per attrito radente (1000 giri): mm 24,81
Carico di rottura a flessione: kgf/cm2 86


   




Descrizione

Il nome trachite deriva dall’antica Tracia, dove furono individuati i primi giacimenti di questa roccia e, per alcuni dal greco “ruvido”. La trachite era tra le pietre maggiormente impiegate nell’edilizia antica: i Romani la utilizzarono nelle pavimentazioni e nella realizzazione di edifici e di componenti architettonici di varia tipologia.

Valutazione

la trachite è utilizzata prevalentemente per rivestimenti di superfici esterne; in interno si preferisce riservarla ai rivestimenti murari o impiegarla come inserto in pavimentazioni realizzate con altri lapidei.